Lug 14, 2008 - miscellanea    5 Comments

Lettera d’amore d’altri tempi

Una volta l’amore era più romantico. Si scrivevano lettere piene di sentimento, mentre oggi i ragazzi si scambiamo enigmatici messaggini con i quali, per dire ti voglio bene, scrivono tvb. Ma che roba è?

Una bellina, non certo copiata dal celebre Segretario galante, è stata recentemente trovata in una vecchia soffitta. Il nome dell’estensore, per la riservatezza, è stato sostituito con altro di fantasia, ma la grammatica e la sintassi, così come i sentimenti espressi, sono quelli veri, reali.

Gent. Sign.

Mi iscuzera si mi azardo a iscriverli me io la volevo trovare sola ma mi e stato imposibile per la quale l’invio la la presente e ispero che lo stesso lei gia e inteligente e capira la situazione io sono un uomo che lamo e mi presento Antioco Nieddu fu Giuseppe che vendo mercato faccio l’ebivendolo a d’estra appena si entra e se viene gia mi vede subito cio i baffi e il vestito e marò e cio gli ochi neri neri; e sono molto alto e se non mi trova chieda agli altri ebivendoli ca gia mi conoscono. Signorina da quando lo vista la prima volta o sentito lamore suo che me cresse nel mio cuore per lei che tanto bella la quale io se non mi vole facio il pazo e anche qualche cosa bruta sono rovinatto senza il mio amore non vivo più per la quale io le chiedo di credere al mio cuore seno e in quatro e quatrotto metiamo la famiglia spero che anche e contenta con tutti i figliolini atorno tutti belli contenti e alegri d’amore dei suoi genitori che si amano tanto o sifumo bene perche faccio buoni afari a mercato specialmente con lo cavolo che se ne vende molto e che aumenta di giorno in giorno e poi a sasari se ne fa buona consumazione per la quale gia guadagna molto e cio aparte per isposare circa duecentomila quasi cioe anche il viagio di noce magari qua vicino. In alora si facia trovare domani matina al mercato perche l’aspeto se altro e non mi faccia aspetare seno come li o detto faccio chualche pazzia e creda i lamo tropo le sara la moglie e il suo marito se lei lo vuole. E bello a si prendere a bracieto tuti due a i spasegio quindi che gia mi la vedo tutta adolorata bella come un fiore tutta misteriosa e profumata per cui io seriamente senza ischerzo prima termino salutandola col mio quore che espeta e espera che lei gia verà al mercato e mi firmo per sempre suo  Antioco Nieddu. Mi cuserà qualche erore perche io non sono istudiato per la quale non fa nulla. Grazie

 

Lettera d’amore d’altri tempiultima modifica: 2008-07-14T20:50:00+00:00da franzkerki
Reposta per primo quest’articolo

5 Commenti

  • Semplicemente … straordinaria. Ricca e completa di ogni “umanità”: l’ardire coraggioso, l’amore svelato, l’umiltà consapevole, la promessa e l’aspettativa del futuro, la pazzia minacciata … e poi il mercato, il vestito marò, i baffi, il cavolo, i figliolini, il denaro, il viagio di noce (influenza linguistica grafica spagnola?)………
    Dove l’ha trovata?
    Grazie anche per questa allegra e sentimentale notadarchivio.

  • semplicemente…. MERAVIGLIOSA….e’ proprio vero a volte non serve essere diplomati o comunque possedere un titolo di studio per esprimere cio’ che proviamo !! e’ bellisima….ma poi alla fine la signora e’ andata al mercato?

  • Grazie, Miriam, per aver visitato il mio blog: purtroppo non posso dirti se la signorina che ha ispirato Antioco Nieddu ha accettato l’invito ad andare al mercato. Forse è andata, magari solo per fare la spesa, o forse per curiosamente e da lontano osservare il suo spasimante.

  • E veramente Bello ,leggere una lettera d.amore ,da un personaggio così semplice ,innamorato folle ,ma privo di esprimersi ,con la sua ingenua persnalità ,comunque da ammirare ! non sò sino a che punto ,la giovane in questione ,abbia aprezzato la lettera .Benchè Scritta con sentimento a sua volta poco chiara ,mi piacerebbe sapere la risposta ,che ella le diede ,sono molto curiosa !! perchè una dichiarazione così !! non l.havevo mai letta prima ..complimenti a chi l.ha inviata ….

  • Grazie, Anna per aver visitato il mio blog; per quanto riguarda il seguito della storia, non sappiamo quale sia stato. E’ rimasta solo la lettera dell’innamorato Antioco, e non è a noi pervenuta la risposta dell’ignota signorina.

Lascia un commento